The island chainsaw massacre

by • 04/07/2011 • RecensioniComments (0)300

Pin It

Se vi capita per le mani questo disco avete fatto un vero e proprio affare! Questo è Salmo, rapper e beatmaker militante della scuola sarda, annata 84, che esce con il suo ultimo Lp : the Island Chainsaw Massacre, prodotto e distribuito da kick off recordz, scaricabile anche da Itunes.

Ma bando alle ciance e veniamo al dunque: the island chainsaw massacre, (preparatevi al massacro per l’appunto) già il titolo prospetta atmosfere cupe, è un lavoro singolare, di quelli che cartellano, cazzuto e dal mood parecchio cattivo.
L’mc trasvola le banalità e da spazio alla realtà circostante senza mezzi termini.
17 tracce, forse troppe, solitamente la qualità non va sempre a braccetto con la quantità ma questa è l’eccezione che conferma la regola, difatti la qualità è alta; NO skip, le tracce sono oltre che  un’incastro di suoni inconsueti, campioni originali e scratch, il tutto contaminato da diversi generi tra cui: metal, rock, electro e drum, quasi come se rappresentassero delle visioni a occhi aperti.

In quanto a flow, fotta e metrica non c’è nulla da dire, il ragazzo ne ha da vendere, è il suo pane quotidiano, ne ha fatta di strada da mr antipatia (2005).

Il disco è veramente un ottimo prodotto, diversificato e di alto livello. Ottima è la qualità dell’audio, in cuffia suona veramente bene, il timbro della voce forse alle volte troppo forzato/impostato può infastidire alla lunga e alle volte può apparire monotono, ma tutto sommato, e con questo non voglio additare negatività gratuita, ma è in sintonia con quelle che sono le basi.
Dategli un ascolto, in questo vasto mare di pesci cani, ( a voi l’ardua sentenza di scegliere i pesci e i cani) c’è qualcosa e qualcuno che vale la pena ascoltare. Vediamo di supportare la buona musica!Interessante è anche la grafica del disco, sempre in tema tetro e scarno ma ci piace.

 

Pin It

Related Posts