We Remember Gregory Isaacs

by • 26/12/2011 • RecensioniComments (3)125

Pin It

In seguito alla dipartita del grande Gregory Isaacs VP ha deciso di rilasciare un doppio CD tributo in memoria del Cool Ruler. Il progetto è stato curato dal sassofonista Dean Fraser, qui in veste di produttore e talent scout. Il suo compito è stato quello di organizzare organicamente le cover presenti nell’album.
Nel primo disco troviamo le cover di sedici classici immortali di Gregory Isaacs in cui vediamo alla prova molti artisti giovani con tali chune leggendarie mentre il secondo CD vede al suo interno le versions con la melodia a cura del sax di Fraser. Quasi tutte le versioni cantate utilizzano ritmi che ricalcano fedelmente gli originali e molti cantanti si attengono al carismatico stile vocale di Gregory. Troviamo quindi Tarrus Riley con Front door mentre Duane Stephenson impressiona con The Border, grande canzone conscious in linea con l’artista di August Town.
Tra gli altri troviamo anche Romain Virgo su Night nurse, Lukie D in Storm, D Major Love is overdue e Gyptian con la My number one. Grande anche Chevaughn su Red roses for Gregory con una performance soul acustica di grande livello.
Ottime anche le voci femminili. Etana è spettacolare come al solito con My only lover, Cherine Anderson conquista in Soon forward allo stesso modo di Alaine su Tune in.
Il tutto suona molto bene e sicuramente rappresenta un tributo di assoluto valore per l’artista. Dean Fraser poi, che ha seguito Gregory sia in studio che in tour per molti anni, completa il tutto. Melodie morbide ma di spessore che rendono immortale il grande artista giamaicano.

Pin It

Related Posts